Procedura legale e informatica normata dalla legge per garantire nel tempo la validità legale di un documento digitale.

La conservazione digitale dei documenti con valore fiscale e civilistico è in vigore dal 2004 e per tantissime organizzazioni è stata una scelta motivata dalla praticità e dal risparmio di costi di gestione che ha sempre garantito. Ma la sua adozione non è mai stata così diffusa, come gli analisti del settore si aspettavano, per una procedura che prometteva così grandi margini di risparmio.

Oggi, però, qualcosa è radicalmente cambiato. Alcune resistenze all’adozione sono state sbaragliate da un obbligo normativo: infatti tutti i soggetti che hanno rapporti con la pubblica amministrazione dovranno gestire le fatture elettroniche che, per loro natura, possono essere conservate solo in modalità digitale. Lo stesso, a maggior ragione, vale per tutte le pubbliche amministrazioni che adesso ricevono solo fatture elettroniche.
In questo contesto, per obbligo, come nel caso di chi ha rapporti con la Pubblica Amministrazione, o per convenienza e praticità, sempre più organizzazioni si stanno orientando alla Conservazione Digitale dei propri documenti.

Intesys Openway supporta i propri clienti con soluzioni in house, in outsourcing e con i servizi tecnici e consulenziali per realizzare questo cambiamento.