IL MIO ECOMMERCE NON VENDE!

Ti aiutiamo a capire il perché e progettiamo il tuo rilancio

Una delle sfide più belle e coinvolgenti è comprendere i motivi per cui l’ecommerce di un’azienda non performa e conseguentemente aiutare gli imprenditori a strutturare un progetto di rilancio.

Moltissime aziende hanno approcciato i progetti di ecommerce negli anni passati mossi da fondamentalmente da due (opinabili) convinzioni:

  • “Tutti hanno l’ecommerce, quindi lo faccio pure io”
  • “Possiamo vendere in tutto il mondo”

Si parte quindi con motivazione, nascono grandi aspettative… salvo poi scontrarsi con la realtà dei fatti.

Dopo qualche anno l’ecommerce è solo una fucina di costi e i ricavi sono ampiamente al di sotto delle aspettative.

Il motivo? Semplice!

  • è mancata una vision
  • non è stata definita una value proposition
  • gli obbiettivi non erano chiari
  • gli investimenti non erano adeguati.

Insomma non è stato considerato un progetto strategico per l’azienda!

Scusate se siamo diretti: se è questo l’approccio all’ecommerce, lasciate perdere perché riceverete solo sberle in faccia.

  • Sei interessato?

    inviaci i tuoi dati e ti contatteremo

QUALI COSTI? QUALI INVESTIMENTI?

La sostenibilità come elemento fondamentale per il successo di un'ecommerce.

QUALI COSTI? QUALI INVESTIMENTI?

Un’analisi ben fatta deve fornire all’imprenditore il percorso a due/tre anni delle attività progettuali ma anche il valore in termini economici dei costi (o meglio investimenti) che l’azienda deve sostenere.

Da sempre sosteniamo che l’ecommerce deve essere considerato un progetto:

1. Strategico
2. Evolutivo
3. Innovativo (in termini di digital transformation per l’azienda)

Vogliate scusare la chiarezza ma se l’approccio è del tipo “vado dal freelance perché costa meno” fate attenzione!

COME AUMENTARE LE VENDITE: UX E INFORMAZIONI SONO UN MUST!

La user experience e la completezza di informazione come drivers principali per facilitare l'acquisto

COME AUMENTARE LE VENDITE: UX E INFORMAZIONI SONO UN MUST!

Secondo una ricerca pubblicata nel gennaio 2016, effettuata da Baymard Institute, la percentuale media di carrelli abbandonati risulta essere del 68,63%.

Sotto i principali motivi per cui gli utenti/clienti abbandonano il carrello:

1. Mancanza di chiarezza e informazioni
2. Costi inaspettati o costo complessivo troppo elevato (forte incidenza dei costi di spedizione)
3. Prezzo del prodotto più conveniente altrove
4. Navigazione troppo complicataTempi di risposta eccessivi del server

LA VISION OLTRE L'IDEA

L’analisi strategica di Intesys identifica la tua value proposition

Se un’azienda ci chiede qual è l’elemento più importante per avere successo con un’ecommerce, la risposta che diamo è sempre la stessa: definire in sede di analisi una value proposition chiara e raggiungibile!

Ma che cos’è in termini pratici questa value proposition di cui tutti parlano?

Semplice: non esiste una risposta univoca, ma rappresenta la sintesi ad una serie di domande che è giusto porsi fin da subito:

Qual è il valore che l’ ecommerce porta ai miei clienti o potenziali clienti?

Cosa offre in più rispetto ai competitor?

È un’idea innovativa?

È un miglioramento di un servizio esistente?

È un nuovo prodotto?

In altri termini, devo identificare in cosa il mio progetto porta valore ai clienti (o potenziali clienti) e quindi all’azienda.

Se questo valore distintivo non esiste, il rischio è che diventi solamente una guerra di prezzo che porta all’insostenibilità del progetto.

Le principali motivazioni per cui un utente non finalizza gli acquisti (VWO Report 2016)

Costi di spedizione inaspettati 25%
Creare un nuovo ``user account`` 22%
Solo per raccolta informazioni (per acquistare dopo...) 17%
Dubbi sulla sicurezza dei pagamenti 15%
Checkout lungo e confuso 9%
Mancanza di promozioni 8%
Mancanza di spedizioni veloci 4%

I MIEI COMPETITOR COSA FANNO?

La sostenibilità come elemento fondamentale per il successo di un’ecommerce

Uno dei primi aspetti che come Intesys approcciamo è l’analisi dei competitors. Semplicemente estendiamo al digital una regola basilare da sempre applicata nel mondo delle aziende: guardare cosa fanno i propri concorrenti.

L’obiettivo di questa attività è molteplice:

  • osservare quello che di buono fanno, per apprendere e farlo meglio

  • capire dove posso differenziarmi (in termini di offerta e di servizi)
  • definire un benchmark che mi permetta di identificare dei macro obbiettivi
  • verificare lo status della mia digital presence (e quindi l’eventuale gap che devo colmare)

Una volta ottenuti i dati e compreso come procedere, si deve avere la capacità di mettersi in discussione e innovare l’azienda sulla base di quello che l’approccio digital richiede.

NO CHANGE, NO FUTURE!

Staying Relevant in a Changing Market

Scritto da: Daniel Jonasson
Il mercato, i tuoi clienti e il tuo business sono in continua evoluzione, ed è per questo che anche le tue applicazioni web devono adattarsi al cambiamento. Ruby on Rails può essere un valido alleato! Ecco il perché:

Il vostro ecommerce è ok con gli aspetti legali e fiscali?

Scritto da: Andrea Menegotto
Scopri se il tuo ecommerce è in regola con gli aspetti legali e fiscali attraverso la nostra checklist.

Passion for Continuous Improvement

Scritto da: Daniel Jonasson
Software development is a continuous process. The product needs to evolve in order to stay competitive and interesting to the user. You need to be passionate about incrementally improving the product to be successful.