I trend IT per il 2022: cosa devono sapere le aziende

13 Gen 2022 - - by Paolo Quaglia

I trend IT per il 2022: cosa devono sapere le aziende

13 Gen 2022 - - by Paolo Quaglia
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

È chiaro come in questi ultimi due anni sia stata essenziale la tecnologia: dal garantire la continuità del business, nell’abilitare il lavoro a distanza, al rispondere alle esigenze sempre più crescenti dei clienti.
Questi sono alcuni esempi riscontrati all’inizio del 2021 a causa della pandemia e che hanno richiesto un boost nell’organizzazione IT: il prossimo anno è il momento di crescere e di saltare fra le onde dei nuovi trend.

Perché investire nell’IT nel 2022

Durante il 2021 la spesa mondiale in IT è cresciuta di 4 miliardi di dollari: un incremento dell’8,4% rispetto al 2020. Le necessità che hanno visto il settore crescere avanzano, come ad esempio migliorare l’Employee Experience con lo smart working. Infatti, l’analisi della società di ricerca Gartner prevede per il 2022 un ulteriore aumento rispetto al 2021 del 5,5%, pari a 4,5 trilioni di dollari.

Gradualmente gli investimenti, nati inizialmente da uno stato di emergenza, assumeranno un carattere più strategico e di lungo periodo. L’obiettivo sarà sempre più quello di completare i piani di digitalizzazione del business per potenziare l’offerta aziendale di prodotti e servizi.

In particolar modo, la digital transformation inizia quando si sviluppano e accrescono le competenze aziendali. La chiave è investire nel settore IT, apportando miglioramenti grazie ai nuovi trend e strategie IT per competere sul mercato, affrontare la digitalizzazione e innovare il proprio modello di business.

Come innovare la tua azienda? Parliamo dei trend IT

Recentemente Gartner ha pubblicato i “Top Strategic Technology Trends 2022”: dall’implementazione e miglioramento delle architetture informatiche per l’analisi continua dei dati, la loro sicurezza e la privacy, all’utilizzo di un nuovo modello operativo basato sull’approccio Cloud Native, la combinazione tra dati, analytics e l’automation per potenziare le scelte decisionali fino alla massima automatizzazione dei processi aziendali e la possibilità di creare nuovi contenuti partendo da quelli esistenti grazie alla Generative AI.

Queste pratiche mettono le infrastrutture IT al centro della crescita: esse giocano un ruolo importante per poter reggere il passo con le nuove evoluzioni tecnologiche, rendendo necessario un nuovo approccio per l’IT. A tal proposito, Gartner prospetta un incremento del tasso di crescita del budget IT del 3,6% rispetto al 2021.

Vediamo insieme nel dettaglio alcuni di questi approcci da implementare nella propria strategia digitale.

1. Cybersecurity Mesh: sviluppo della sicurezza informatica

Oggi le risorse e le informazioni sono ovunque, motivo per cui non è più sufficiente un perimetro di sicurezza tradizionale ma è richiesto un approccio avanzato per la sicurezza interna dei dati: parliamo di Cybersecurity Mesh Architecture (CSMA).

Si tratta di un’architettura di sicurezza IT non più basata sulla costruzione di un singolo “perimetro” attorno a tutti i dispositivi o nodi di una rete IT, bensì si crea un perimetro individuale più piccolo attorno a ciascun punto di accesso. Nel sistema “mesh”, i punti di accesso possono essere gestiti da un punto di autorità centralizzato: in questo modo si garantisce un più solido e flessibile approccio alla sicurezza di una rete. Quando ogni nodo ha il suo perimetro, il gestore della rete IT può tracciare i diversi livelli di accesso alle varie parti di una data rete.

Quali sono i principali vantaggi del Cybersecurity Mesh?

  • Ridefinisce il perimetro di sicurezza informatica attorno all’identità di una persona o cosa;
  • È un approccio architetturale distribuito che comporta il controllo della sicurezza scalabile, flessibile e affidabile;
  • Impedisce agli hacker di sfruttare diverse parti di una determinata rete.

Gartner prevede che entro il 2025 la rete security supporterà oltre il 50% delle richieste di controllo degli accessi digitali.

2. Intelligenza Artificiale: Generative AI

L’Intelligenza Artificiale continua a evolvere e si rende sempre più utile in diversi ambiti come quello del Customer Service e della Customer Retention.

Non solo, si aprono nuovi scenari per l’Intelligenza Artificiale a fronte di importanti progressi tecnologici, rendendola uno strumento importante per implementare le operations e l’automazione IT.

Nello specifico sarà possibile, grazie alla combinazione di AI e algoritmi di apprendimento automatico, utilizzare contenuti esistenti come testo, file audio o immagini per creare nuovi contenuti simili che siano realistici per gli utenti. Esempi applicativi possono essere la generazione di fotografie di volti umani, conversione da testo a immagine, foto in emoji e così via.

Le tecniche utilizzate per farlo sono varie, come le reti generative avversarie (GANS), trasformatori e autoencoder variazionali.

Il MIT ha descritto questa tecnologia come uno dei progressi più promettenti dell’Intelligenza Artificiale negli ultimi dieci anni. Secondo il Gartner ci sarà un crescente interesse per questa evoluzione e rappresenterà il 10% di tutti i prodotti.

3. Total Experience: TX per migliorare il Customer Engagement

La Total Experience (TX) è una strategia aziendale che combina diverse discipline: la Customer Experience (CX), Employee Experience (EX), User Experience (UX) e Multiexperience (MX), creando un’esperienza olistica per tutte le parti. L’obiettivo finale è creare maggiore fidelizzazione e soddisfazione da parte dei clienti e dipendenti, migliorando ciascuno dei quattro momenti sopracitati.

Questa tendenza sarà adottata entro il 2026 dalle grandi imprese per potenziare i livelli di supporto di clienti e dipendenti.

Il potenziale IT da sfruttare nel 2022

L’orizzonte 2022 vede l’IT come risorsa di crescita e sviluppo per le aziende, un investimento sostenibile nel tempo: è importare quindi adattare le architetture IT all’andamento delle dinamiche odierne. I processi di digitalizzazione in questi anni si sono velocizzati e verticalizzati in diversi settori, così come l’adattamento delle strategie aziendali digitali alla situazione che stiamo affrontando. L’attuazione di questi nuovi trend nelle attività di trasformazione digitale si dimostra un’opportunità per inserirsi in un mercato sempre più emergente. Per questo è possibile pensare a performance promettenti in linea con i propri obiettivi di business solo grazie a un costante aggiornamento.

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Paolo Quaglia

Business Unit Leader - Intesys
  • Log4Shell: proteggere i server grazie alle soluzioni WAF e WAAP

  • Come viene sviluppato un software sicuro?

  • Cybersecurity, il governo cambia musica: cosa comporta l’istituzione dell’ACN?

  • AI per il Customer Service, un alleato a supporto del servizio e dell’organizzazione

  • 7 trend digitali da seguire per le multiutility