La Big Change Revolution del Digital Business: serve un cambio di mentalità

La Big Change Revolution del Digital Business

16 Lug 2015 - Nessun commento - by Alessandro Caso

La Big Change Revolution del Digital Business: serve un cambio di mentalità

La Big Change Revolution del Digital Business

16 Lug 2015 - Nessun commento - by Alessandro Caso
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

L’evoluzione fulminea ed irrefrenabile del Digital Business porterà  cambiamenti rivoluzionari al nostro modo di vivere: su questo non ho dubbi. Se non lo pensassi, non sarei diventato socio di Intesys, e neppure avrei accettato la sfida di assumere il ruolo di Director dell’area Digital Marketing.

La Big Change Revolution arriverà , per molti è già  arrivata. Sarà  una rivoluzione silenziosa: la vivremo, mutando la nostra quotidianità  senza nemmeno rendercene conto.

Ma il nocciolo della questione è un altro: le nostre aziende sono pronte?

Il mercato del Digital Business è terribile: giustamente non perdona.
Le aziende devono ripensare drammaticamente il proprio modo di rispondere al cambiamento. Ripensare significa abbandonare il conosciuto, mettersi in gioco, esercitare autocritica, rivedere il proprio modello di business, la propria organizzazione.

Entro il 2017 – secondo le previsioni di Gartner (“Predicts 2015: Digital Business Will Drive a Big Change Revolution”) – il 70% dei modelli di Digital Business di successo si baseranno su processi deliberatamente instabili, disegnati appositamente per cambiare, al mutare delle esigenze espresse dai clienti.
Entro il 2018, il 50% delle imprese affronteranno le novità , sfideranno lo status quo e si ingegneranno per superare la Big Change Revolution.

Gartner dice: “Digital business success will require enterprises to take bold actions, innovate their business models and change the way their organizations function”.
Praticamente significa ricostruire tutto a partire dalle fondamenta.

L’essere umano e le aziende – che di esseri umani sono composte – sono naturalmente conservatori. Riusciranno ad avere le energie ed il coraggio per superare le proprie resistenze innate e rigenerarsi dalle fondamenta?

Me lo chiedo spesso, e me lo chiedo prima di tutto da imprenditore: noi di Intesys, che dell’innovazione e dell’apertura mentale facciamo la nostra bandiera da vent’anni, riusciremo a tenere fede al nostro credo? Oppure, senza neppure rendercene conto, ci appiattiremo su prassi sclerotizzate ma sicure, conosciute?

“Success in this transition will require leaders to loosen control, embrace failure and encourage experimentation and learning – and employees to become comfortable dealing with constant change (Gartner)”.

Servono processi di business agili, adattabili alle esigenze del mercato.
Servono strategie disegnate per fronteggiare le incertezze determinate da grandi cambiamenti.
Servono maggiori competenze e consapevolezza nel controllo dei processi.

Ma ciò che più mi affascina, è che serve un cambio di mentalità . Il cambiamento deve partire prima di tutto all’interno della testa delle persone: dei “leaders” come degli “employees”. Cruciale sarà  la loro abilità  di interfacciarsi con il nuovo, lo sconosciuto, il volatile. Provare nuove strade, affrontare schemi ignoti, uscire dalla routine, incorrere nell’errore – e saperlo superare – per poter crescere.

Probabilmente è questa la sfida maggiore. Per vincerla servono persone autonome, non automi.
E le persone vanno allenate all’autonomia, alla flessibilità , alla capacità  di prendersi la propria responsabilità . Compito dei leader sarà  quindi investire nei singoli e nella loro crescita perchè, in uno scenario come quello che si prefigura, sarà  di persone consapevoli che avremo incredibilmente bisogno.

Il team Digital Marketing è probabilmente quello che – in Intesys – ha subito negli anni i maggiori stravolgimenti. Sono persone che, insieme a me, li hanno sofferti e superati. Ogni volta con maggiore consapevolezza di noi, dei nostri limiti e dei nostri mezzi. Ciò che insieme abbiamo imparato è che il cambiamento non è la congiuntura, ma la situazione di normalit . Non bisogna soffrirlo ed attendere che passi, ma cavalcarlo ed intravvederne le molteplici opportunità . Noi stiamo imparando a farlo, per prove ed errori. Ma con grande coerenza.

Perchè questo è solo l’inizio…

 

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Trackback dal tuo sito.

Alessandro Caso

Digital Area Director - Intesys
  • usabilità

    Sito “bello” ed usabile: utopia o realtà?

  • Artisanal software development

    Artisanal Software Development

    Ruby on Rails at Intesys

  • Se ogni brand producesse solo hamburger…

    Ci sarebbero molti meno problemi di marketing

  • Who’s on Rails?

    15 well known sites that all use Ruby on Rails

  • strategia digitale

    Prima regola della strategia digitale: conosci te stesso
    (Socrate)

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *