• Shopping online

Shopping online: quale futuro?

14 Apr 2015 - Nessun commento - by Alberto Mariutto

Shopping online: quale futuro?

14 Apr 2015 - Nessun commento - by Alberto Mariutto
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Pensate al mobile.

Abbiamo sempre detto e abbiamo sempre sentito dire che sarebbe stato il futuro, finché non ci siamo resi conto che abbiamo tutti uno smartphone e navighiamo più in mobilità  che da pc.
Per l’e-commerce sta accadendo la stessa cosa. O quasi.

Forse non tutti acquistiamo online, ma di sicuro stiamo andando a larghe falcate in quella direzione.
Nel 2014 noi italiani che acquistiamo online, e che siamo ormai 16 milioni, abbiamo acquistato online più di 200 milioni di volte.

Una cifra che già  in termini assoluti appare importante, ma che assume un valore ben più definito se paragonata all’anno precedente: +22%.
Lo dice lo studio “Net Retail – Il ruolo del digitale negli acquisti degli Italiani”, commissionato dal consorzio Netcomm, nato nel 2005 con – cito dalla loro mission – “l’obiettivo di favorire la crescita e la diffusione del commercio elettronico in Italia, aiutando le imprese nella loro evoluzione digitale a vantaggio dei consumatori e di tutto il sistema paese”.

I dati prendono in considerazione il Q4 2014, cioè i mesi di ottobre, novembre e dicembre dello scorso anno.

Proverò a dare alcune chiavi di lettura, perché possano tornare utili nella quotidianità  per chi lavora nell’ambito web ed e-commerce:

1. Non acquistiamo soltanto prodotti.
– Beni fisici acquistati: 57,7%
– Servizi e beni digitali acquistati: 42,3%

2. Acquistiamo in media online una volta al mese.
– Transazioni per utente: 3,4 (in 3 mesi)

3. Acquistiamo anche dalle APP, non solo dai siti web.
– Ha acquistato tramite app su smartphone: 18,3% di chi ha acquistato online
– Ha acquistato tramite app su tablet: 11,5%

4. Ci piace un sacco acquistare online, e ci piace sempre di più.
– Punti di soddisfazione: 8,5 (contro gli 8 del 2011)

5. Compriamo online soltanto un limitato range di prodotti/servizi.
– Viaggi e turismo.
– Elettronica.
– Assicurazioni.
– Abbigliamento e accessori.

Queste categorie insieme hanno sviluppato la metà  dell’intero valore del mercato (49,6%). Viaggi e turismo, in particolare, hanno generato a dicembre 2014 il 26% del valore degli acquisti online.

Proviamo ora a tracciare l’identikit della Buyer Persona che effettua acquisti online.
– Ha tra i 25 e i 44 anni (solo l’11% ha più di 54 anni).
– Al 59% è un maschio.
– Probabilmente è laureato ed abita in una grande città .

Purtroppo non sono stati resi ancora pubblici dati più completi, ma ritengo che già  questi siano preziosi. Per chi volesse approfondire, è disponibile un’analisi decisamente più dettagliata sui risultati del Q3 2014 sul sito Netcomm (luglio, agosto, settembre).

 

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Trackback dal tuo sito.

Alberto Mariutto

Web Marketing Strategist - Intesys
  • usabilità

    Sito “bello” ed usabile: utopia o realtà?

  • Artisanal software development

    Artisanal Software Development

    Ruby on Rails at Intesys

  • Se ogni brand producesse solo hamburger…

    Ci sarebbero molti meno problemi di marketing

  • Who’s on Rails?

    15 well known sites that all use Ruby on Rails

  • strategia digitale

    Prima regola della strategia digitale: conosci te stesso
    (Socrate)

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *