• Momento zero

Momento Zero: come battere i competitor

21 Mar 2017 - - by Alberto Mariutto

Momento Zero: come battere i competitor

21 Mar 2017 - - by Alberto Mariutto
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il Momento Zero

Quello del Momento Zero è un concetto che Google ha introdotto nel 2011: preistoria ormai per chi si occupa di Digital.

Il Momento Zero è quello in cui le persone hanno un bisogno, intento o dubbio che vogliono risolvere attraverso una ricerca online. Sempre di più questo momento coincide con quello in cui prendono una decisione riguardo un brand o un prodotto.

Obiettivo dei brand è vincere il Momento Zero, battendo gli avversari.

Da Mass media a Personal media

Le abitudini ed i comportamenti degli utenti evolvono costantemente:

  • Il numero delle ricerche è in continua crescita: i dati più recenti parlano di cento miliardi al mese
  • L’onnipresenza degli smartphone ha creato consumatori sempre connessi, da qualsiasi dispositivo e in qualsiasi luogo: sono i concetti di “always connected” e “mobile first”
  • Il mercato offre al consumatore una scelta potenzialmente infinita
  • Il consumatore discute con altri consumatori online riguardo ai brand, spesso prima ancora di venire a contatto con uno dei loro touchpoint digitali
  • Il consumatore pretende un’offerta personalizzata, ovunque e in ogni momento
  • Non vuole un prodotto o un servizio, ma sentirsi partecipe di un’esperienza

Le conseguenze?

  • Siamo passati dall’era dei mass media a quella dei personal media
  • Le metriche di misurazione delle performance devono essere diverse

Come fare la differenza?

Ecco alcuni consigli per emergere in un contesto così competitivo e dinamico, in cui touchpoint e modelli di esperienza digitale si sono frammentati:

  • Conoscere meglio il proprio consumatore e usare la ricerca per scoprire quali sono i momenti che per lui contano
  • Raggiungerlo con il corretto timing: la rilevanza di una informazione non è sempre la stessa in ogni momento, bisogna esserci quando conta. Non si può essere visti come un brand utile a migliorare le vite dei propri clienti se non si è presenti quando loro hanno maggiormente bisogno
  • Avere qualcosa di interessante da dire: non una risposta, ma la risposta giusta
  • Creare una conversazione naturale. Personalizzarla al massimo livello possibile, utilizzando dati su interessi, preferenze, comportamento online
  • Raccontare una storia, far sentire speciale il proprio utente perché lui consideri il brand Top of Mind
  • Valutare le performance della relazione digitale attraverso metriche capaci di contemplare l’engagement
  • Intrecciare relazioni in un’ottica cross-device.

 

“Consumer Attention – the ‘new’ media currency”

Edward Montes – CEO Digilant

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Alberto Mariutto

Web Marketing Strategist - Intesys

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *