• Algoritmo Facebook

Nuovo algoritmo Facebook: pochi amici, ma buoni.

07 Mag 2015 - Nessun commento - by Intesys

Nuovo algoritmo Facebook: pochi amici, ma buoni.

07 Mag 2015 - Nessun commento - by Intesys
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

In arrivo il nuovo aggiornamento dell’algoritmo di Facebook, che regola il funzionamento dei contenuti che vediamo sul nostro news feed e che vede confermata la tendenza a dare sempre maggiore rilevanza ai post che interessano agli utenti.

BENE per le persone, a cui vengono mostrati contenuti di qualità  e di rilevanza.
Facebook mostra agli utenti il giusto mix di aggiornamenti tra quelli degli amici, dei personaggi pubblici, delle pagine aziendali e delle community a cui sono connessi. La composizione di questo mix varia per ogni utente, in base agli interessi mostrati sulla piattaforma.

MALE per le pagine, che si ritrovano ad avere una visibilità  organica ridotta anche a solo all’1% dei propri fan totali.


Ma quali sono i tre recenti aggiornamenti?

  1. POCHI AMICI…
    Migliorare l’esperienza degli utenti che non hanno molti contenuti da vedere è una delle tre novità di Facebook. Come? Allentando la regola che limita la visibilità  di post multipli pubblicati da uno stesso utente. Ora saranno mostrati maggiori contenuti.
  2. …MA BUONI…
    Parecchi utenti non vogliono perdersi i post degli amici più stretti e ciò accade soprattutto a chi ha molte connessioni e una marea di contenuti da vedere. Il secondo aggiornamento mira a valorizzare i post pubblicati direttamente dagli amici più stretti, mettendoli in evidenza in cima al news feed.
  3. …E INTERESSANTI!
    Gli utenti, inoltre, sembrerebbero non gradire le attività  in cui gli amici apprezzano o commentano altri contenuti: questi post saranno meno rilevanti nel news feed e compariranno più in basso, preceduti da ciò che ha maggiore rilevanza.

L’impatto di questi aggiornamenti potrà  essere apprezzato diversamente, a seconda della tipologia di attività  realizzata su Facebook dagli utenti e dai relativi collegamenti.

Pagine e brand: come gestire il cambiamento in due mosse.

  • Se da una parte gli utenti potranno beneficiare di un miglioramento generale della qualità  dei contenuti, dall’altra i post pubblicati dalle Pagine vedranno ridotta la loro visibilità  organica.
    Per rimanere visibili i brand su Facebook dovranno perfezionare la loro attività  di Storytelling: ogni post, immagine o condivisione non potrà  prescindere dal reale interesse del target di riferimento. Ovviamente questo comporterà  un maggiore sforzo da parte degli editori dei contenuti, che potrebbe esser ripagato da un innalzamento della qualità  di una piattaforma ormai satura di informazioni di ogni tipo. Non nascondiamo che sarà  necessario sostenere il content marketing con un minimo di social advertising, per garantire la visibilità  dei post e targetizzare al meglio il pubblico.
  • Il terzo update all’algoritmo provocherà , a nostro parere, un calo del famigerato meccanismo virale che si attivava proprio grazie alla visibilità  dei feed degli amici. Con i recenti aggiornamenti, infatti, avranno più visibilità  i contenuti condivisi direttamente dalla fonte. Quindi, oltre ad investire in una strategia di content marketing e in Facebook Ads, il coinvolgimento del target di riferimento può essere stimolato dal blog o dal sito web valorizzando i tasti di share sulla piattaforma. In questo modo, saranno gli utenti stessi a condividere con i propri amici le notizie, che si accaparreranno così le prime posizioni del news feed.

Al di là  degli aspetti più critici, il successo di Facebook è dato dalla capacità  di evoluzione e di continua innovazione della piattaforma. Il fine ultimo è quello di valorizzare ciò che interessa agli utenti per garantire informazioni e contenuti di valore.

Dunque abbracciamo con piacere i cambiamenti della piattaforma, consapevoli che queste modifiche sono necessarie per mantenere la qualità  della stessa. Consigliamo vivamente di potenziare la qualità  dei contenuti, non solo per renderli visibili, ma soprattutto per perfezionare la comunicazione del brand, trasmettendo agli utenti valore aggiunto.

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Trackback dal tuo sito.

Intesys

  • JSDay 2017: le ultime novità dal mondo Javascript

  • qualità social media

    La Qualità prima della Quantità: la prima regola di un brand sui Social

  • Intesys e Università di Verona ancora insieme: riparte il corso di Digital Business

  • React-JS

    ReactJS Day 2016: quali novità per i frontender?

  • Se ogni brand producesse solo hamburger…

    Ci sarebbero molti meno problemi di marketing

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *