I 10 principi di Global Compact che ci fanno aderire al progetto

27 Apr 2018 - Nessun commento - by Ilario Gavioli

I 10 principi di Global Compact che ci fanno aderire al progetto

27 Apr 2018 - Nessun commento - by Ilario Gavioli

Con mio grande orgoglio, anche quest’anno in Intesys abbiamo rinnovato la nostra adesione al progetto “Global Compact” delle Nazioni Unite (UNGC): un’iniziativa volta a promuovere un’economia globale sostenibile, rispettosa dei diritti umani e del lavoro, della salvaguardia dell’ambiente e della lotta alla corruzione.

Global Compact incoraggia le imprese di tutto il mondo a creare un quadro economico, sociale ed ambientale atto a promuovere un’economia mondiale sana e sostenibile, che garantisca a tutti l’opportunità di condividerne i benefici. A tal fine, UNGC richiede alle aziende e alle organizzazioni che vi aderiscono di condividere, sostenere e applicare nella propria sfera di influenza un insieme di principi fondamentali relativi ai diritti umani, agli standard lavorativi, alla tutela dell’ambiente. Si tratta di principi condivisi universalmente in quanto derivati dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dalla Dichiarazione ILO, dalla Dichiarazione di Rio e dalla Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione.

In Intesys abbiamo già aderito alla iniziativa negli scorsi anni (2016 e 2017) e rinnoviamo la nostra partecipazione anche per l’anno in corso, riconfermandoci ufficialmente come azienda che condivide e fa propri i 10 principi cardine della iniziativa:

  1. Promuovere e rispettare i diritti umani universalmente riconosciuti nell’ambito delle rispettive sfere di influenza.
  2. Assicurarsi di non essere, seppure indirettamente, complici negli abusi dei diritti umani.
  3. Sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettiva.
  4. Adoperarsi per l’eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorio.
  5. Adoperarsi per l’effettiva eliminazione del lavoro minorile.
  6. Adoperarsi per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in materia di impiego e professione.
  7. Sostenere un approccio preventivo nei confronti delle sfide ambientali.
  8. Intraprendere iniziative che promuovano una maggiore responsabilità ambientale.
  9. Incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l’ambiente.
  10. Impegnarsi a contrastare la corruzione in ogni sua forma, incluse l’estorsione e le tangenti.

Il cuore del progetto sono gli SDG, acronimo per Sustainable Development Goals, ben spiegati in questo video

Per chi vuole approfondire, può leggere L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Se la Digital Transformation fosse un film, l’IT Manager sarebbe l’attore protagonista

GDPR checklist: i 12 punti per adeguarsi alla normativa

Ilario Gavioli

General Manager - Intesys

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *