Investire nell’istruzione per la crescita culturale e sociale: la realtà di Uni2grow

30 Dic 2020 - - by Alberto Mandelli

Investire nell’istruzione per la crescita culturale e sociale: la realtà di Uni2grow

30 Dic 2020 - - by Alberto Mandelli
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Da otto anni l’Associazione Uni2grow, che collabora con Intesys al progetto Open Hospital di Informatici Senza Frontiere, offre tramite borse di studio l’occasione a studenti africani meritevoli e con pochi mezzi di accedere a un’istruzione universitaria e a maggiori opportunità lavorative: l’azione di Uni2grow è sostenuta da una società di business sociale che opera nell’Information Technology mettendo a disposizione i profitti generati per finanziare le borse di studio.
Scopriamo insieme ad Alberto Mandelli di Uni2grow come è nata questa realtà e il valore che si impegna a generare investendo nell’educazione universitaria.

L’importanza dell’università per i Paesi in via di sviluppo

È sempre più diffusa l’esperienza dell’adozione a distanza di bimbi che, una volta cresciuti, escono dalle missioni all’età di 16/17 anni e rientrano nel loro contesto sociale nativo.

Ci era stato segnalato come particolarmente dotato un ragazzo giunto alla fine del suo periodo di studi in una missione in Uganda: per non interrompere i suoi studi abbiamo trovato modo di finanziare i suoi corsi universitari e dopo la laurea ha trovato un lavoro rilevante nell’ambito della contabilità finanziaria. Si è trattato di un caso isolato che tuttavia ha dato avvio a una profonda riflessione.

Il continente africano sta vivendo un’epoca di radicale trasformazione in un mondo sempre più globalizzato, e la crescita culturale è una prerogativa essenziale per affrontare un contesto così complesso.

Senza volersi spingere nel campo sociologico, è evidente che l’università gioca un ruolo chiave nella crescita culturale degli individui e delle società: i giovani con una laurea universitaria compiono un salto quantico in termini di competenze e quindi di opportunità di lavoro, soprattutto nei settori più avanzati dell’economia. In molti paesi africani l’accesso all’università è però limitato ad alcune classi sociali e la maggior parte della popolazione è perciò esclusa perché non può finanziariamente permettersi gli studi, a prescindere dalle proprie attitudini e aspirazioni.

Un gruppo di persone ha condiviso questi pensieri: da questo confronto è nata l’idea di creare un’associazione con l’obiettivo di erogare borse di studio a studenti universitari africani, e così oggi sono qui a raccontarvi la vicenda di un piccolo sogno che si è concretizzato.

La scelta del business sociale

Da subito si è pensato a una modalità di finanziamento delle borse di studio che fosse attiva e sostenibile e che quindi non fosse supportata solamente dalla beneficienza.

La conclusione a cui siamo giunti è stata quella di creare un’azienda che opera nel contesto del “business sociale”: è a tutti gli effetti un’impresa che produce valore e che fa utile, ma a differenza di un’azienda tradizionale non ha l’obiettivo di fornire dividendi agli azionisti, bensì quello di creare un surplus finanziario da utilizzare per scopi sociali, nel nostro caso finanziare le borse di studio.

Si è deciso quindi di creare Uni2Grow Cameroun, azienda nel campo dell’Information Technology, in cui operano diversi membri del team Uni2grow.

Con questi obiettivi in testa, nel maggio 2012 è nata l’Associazione Uni2grow (università per crescere) con la mission di finanziare borse di studio per studenti africani meritevoli ma impossibilitati a frequentare programmi universitari. Da subito è stata data un’attenzione particolare al mondo femminile, le cui difficoltà di accesso allo studio sono ancora maggiori.

L’assegnazione delle borse di studio

Uni2grow ha definito regole precise per la partecipazione al bando annuale che assegna le borse di studio. Queste includono criteri di selezione per quanto possibile oggettivi e che si basano su due fattori chiave:

  • merito (risultati scolastici);
  • condizione socioeconomica dello studente.

Il processo è supportato da un software, sviluppato da Uni2grow Cameroun, che ha in sé gli algoritmi per classificare gli studenti che fanno online application. Attività di controllo sul territorio sono svolte da incaricati di Uni2grow per verificare la veridicità delle informazioni raccolte.

Dal 2012 Uni2grow ha finanziato 130 borse di studio e valutato l’application di un migliaio di studenti. Da sottolineare che, mentre il tasso di promozione degli studenti all’università di Dscahng è circa del 25%, i borsisti Uni2grow hanno un tasso di promozione del 90%: un dato che ci fa credere ancora di più nel valore della nostra mission.

Uni2grow Cameroun collabora con Informatici senza Frontiere e Intesys al progetto Open Hospital: ad oggi ha installato il software e ne fornisce la manutenzione in nove ospedali del Cameroun e del Togo, ed è già stata pianificato il progetto di implementazione per un decimo ospedale nella primavera del 2021.

Intesys oggi continua a sostenere questa partnership perseguendo come prossimi obiettivi:

  • Trasferire competenze tecnologiche del software agli sviluppatori di Uni2grow Cameroun attraverso un percorso di formazione e affiancamento che Intesys seguirà a titolo gratuito.
  • Raccogliere 6.000€ di fondi per sostenere gli sviluppatori camerunensi della società Uni2grow Cameroun, cifra che equivale a 6 mesi di lavoro per un programmatore locale. Iniziativa a cui chiunque di voi può contribuire con una donazione.

Sostieni anche tu gli sviluppatori di Uni2grow

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Alberto Mandelli

Presidente di Uni2grow
  • Open Hospital e Uni2grow Cameroun: l’open source diventa un’opportunità di crescita

  • Open Hospital premiato al Liferay Global Partner Summit

  • Software open source, una scelta di valore sostenibile. Il caso Open Hospital

  • Gender gap: nel mondo i manager Digital & IT vestono la “maglia rosa”.

    In Italia la situazione non è ancora così rosea.

  • open hospital

    Open Hospital 2.0: l’open source che fa bene al mondo

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci i tuoi dati e ti iscriveremo alla nostra Newsletter. Riceverai una mail ogni volta che uscirà un nostro nuovo articolo. Non ti preoccupare, non ti intaseremo la casella di posta e - se cambierai idea - potrai cancellarti in qualsiasi momento.
* campi richiesti
Interessi
Privacy *