Open Hospital: l’informatica che aiuta continua a crescere

23 Dic 2021 - - by Ilario Gavioli

Open Hospital: l’informatica che aiuta continua a crescere

23 Dic 2021 - - by Ilario Gavioli
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il 2021 ha portato nuovi importanti traguardi per il progetto Open Hospital, a cui Intesys collabora attivamente da oltre sette anni: si sono aggiunti nuovi partner, nuove installazioni e nuovi programmatori di Uni2grow Cameroun, mentre il progetto di sviluppo della versione 2.0 del software continua a crescere.
Scopriamo insieme che novità ha portato questo anno e quali sono le prospettive all’orizzonte, uniti da un impegno comune per aiutare a costruire opportunità di lavoro, di formazione e di miglioramento del tenore di vita nei Paesi con meno risorse.

Open Hospital 2.0

Migliorare la gestione delle attività sanitarie delle strutture ospedaliere nei Paesi in via di sviluppo: con questo obiettivo è proseguito nel 2021 il lavoro di perfezionamento del software open source Open Hospital, progetto capitanato da Informatici Senza Frontiere, destinato alle strutture ospedaliere e alle ONG che operano nei Paesi in via di sviluppo.

Attualmente siamo giunti a Open Hospital 2.0, che costituisce un progetto di sviluppo tutt’ora in corso. Nello specifico, quest’anno un gruppo di lavoro si è occupato di approfondire e perfezionare la User Experience della versione 2.0: su questa base è stata impostata la continuazione del lavoro di sviluppo sulle interfacce-utente, alcune delle quali sono già state rifinite e collegate alle API dei sistemi core di Open Hospital.

Come per i nostri progetti business, anche la strutturazione di questo progetto è avvenuta utilizzando un paradigma a due livelli:

  • Frontend: implementazione della User Experience secondo quanto stabilito dal gruppo di lavoro nel 2021;
  • Backend: ampliamento del sistema di API per la connessione al database e la gestione dei dati.

In particolare, gli ultimi mesi dell’anno sono stati dedicati al perfezionamento delle funzionalità di gestione del paziente, delle visite e dei pagamenti, fondamentali per aiutare le strutture ospedaliere che si avvalgono di Open Hospital a fornire un servizio sanitario migliore.

Sostieni anche tu il progetto Open Hospital

Le nuove partnership di progetto

Il 2021 è stato un anno di crescita non solo dal punto di vista tecnico, ma anche di partecipazione al progetto. Sono infatti due i system integrator che in questi mesi si stanno unendo alle fila della squadra Open Hospital:

  1. Avanade, joint venture tra Accenture e Microsoft, ha deciso di partecipare con un’attività di volontariato d’impresa. Dopo aver preso contatti con Informatici Senza Frontiere, ha costituito un gruppo di lavoro a cui è stata assegnata la parte di farmacia e che a fine anno ha presentato il primo prototipo di gestione del magazzino farmaci;
  2. Comdata Group, società di customer management outsourcing, ha avviato una convenzione con Informatici Senza Frontiere che inizierà nel 2022. Si occuperà del perfezionamento delle API, allocando 100 giorni uomo di lavoro.

Tra gli obiettivi del 2022, ci sarà quello di unire le risorse di Intesys, Avanade, Comdata Group e dei programmatori camerunensi per continuare a migliorare la gestione tecnologica delle strutture ospedaliere dei Paesi in via di sviluppo.

Trasferire le competenze tecnologiche del software

Un altro obiettivo chiave del progetto è trasmettere le nostre competenze agli sviluppatori locali di Uni2grow Cameroun nel campo dell’implementazione tecnica e funzionale del software: uno snodo fondamentale per favorire la diffusione della conoscenza e creare “valore sostenibile” tramite Open Hospital.

Il percorso di formazione è iniziato il 1° maggio 2021 con due sviluppatori camerunensi: l’esperienza ha avuto successo sia a livello di familiarizzazione delle tecnologie che di design delle nuove interfacce in Open Hospital 2.0.
A Fidèle, il primo programmatore coinvolto in Uni2Grow Cameroun sul progetto, è stato poi affiancato Steve, che entrerà “in azione” a partire dal 2022: entrambi i programmatori hanno già maturato esperienza nel 2021.

I programmatori di Uni2Grow Cameroun Fidèle e Steve.

Se verrà raggiunto l’obiettivo di avere una prima versione installabile del software 2.0 a fine 2022, Uni2grow sarà in grado con il loro supporto di effettuare:

  • Installazioni;
  • Formazione in loco;
  • Supporto tecnico.

I numeri sul campo di Open Hospital 1.0

Mentre il progetto di sviluppo di Open Hospital 2.0 prosegue la sua evoluzione, la versione 1.0 continua a essere attiva sul campo: ad oggi è stata installata in 10 ospedali, di cui una nuova installazione avvenuta a fine 2021 nel sud del Madagascar a Andavadoaka, in un piccolo ospedale gestito da una Onlus italiana attivo dal 2008.

Il personale dell’ospedale è stato formato ed è stato fornito pieno supporto post avviamento.

Formazione su Open Hospital ad Andavadoaka (Madagascar).

L’orizzonte 2022 vede l’installazione in 4 nuovi ospedali in Madagascar, di cui due già confermati e i rimanenti in fase di valutazione.

Sono ormai diversi anni che collaboriamo al progetto Open Hospital e continuiamo a dedicarci energia ed entusiasmo: per noi rappresenta infatti un investimento di risorse di valore sia sotto il profilo tecnico, rendendo la conoscenza accessibile anche a chi dispone di meno risorse, sia a sostegno di un’informatica sostenibile e solidale, portando un aiuto effettivo per migliorare le condizioni di vita e supportare il change management dei Paesi in via di sviluppo.

Anche quest’anno rinnoviamo la raccolta fondi per sostenere gli sviluppatori camerunensi della società Uni2grow Cameroun, con l’obiettivo di raggiungere 25.000€ per remunerare 2 professionisti per tutto il 2022.

L’iniziativa è aperta a chiunque: contribuisci con una donazione!

Sostieni anche tu il progetto Open Hospital

iscriviti-alla-newsletter

Condividi su:

Ilario Gavioli

General Manager - Intesys
  • Rendere il business sostenibile: la strada è open source

  • Evolvere le Architetture IT: il futuro è sempre più open source

  • Investire nell’istruzione per la crescita culturale e sociale: la realtà di Uni2grow

  • Open Hospital e Uni2grow Cameroun: l’open source diventa un’opportunità di crescita

  • Kubernetes: cos’è e come usarlo per orchestrare i microservizi aziendali