Java è il linguaggio di programmazione più diffuso nelle aziende di ogni settore. Di conseguenza, gli sviluppatori Java sono tra le figure professionali più richieste sul mercato del lavoro.

  • Da dove inizia il percorso di un Java Developer?
  • Cosa gli aspetta a uno sviluppatore junior nelle sue prime esperienze e quali sono le prospettive di carriera?

Scopriamo insieme le potenzialità che Java offre agli sviluppatori di oggi e di domani.

Perché imparare Java?

Con oltre 700 linguaggi di programmazione esistenti, perché imparare proprio Java? Partiamo da una risposta semplice: ha dato un grande contributo all’evoluzione del mondo IT e dopo due decenni si conferma ancora come uno dei linguaggi più popolari a livello globale.

Dietro a questa risposta stanno chiaramente una serie di caratteristiche che hanno portato Java a una diffusione così ampia e che lo rendono una scelta strategica per uno sviluppatore che decide di studiare un nuovo linguaggio, quali:

  1. È uno dei linguaggi di programmazione più diffusi in assoluto nelle aziende.
  2. È ricchissimo di risorse gratuite online e tutorial per imparare a usarlo.
  3. È estremamente versatile: consente di programmare qualsiasi cosa, dando ai developer un ampio spettro di possibilità.
  4. È supportato da un’ampia gamma di librerie e framework open source, come per esempio Spring, JHipster, Maven, Google Guava e Apache Commons: le risorse possono essere liberamente copiate, studiate, condivise e cambiate.
  5. È sostenuto da una grandissima community dove trovare progetti open source, risposte a problemi e tool gratuiti di supporto.
  6. È completamente gratuito nella versione Oracle OpenJDK.
  7. È indipendente dalle piattaforme: può essere eseguito ovunque tramite Java Virtual Machine.

Qualcuno, ormai, potrebbe definire Java come il “Cobol del ventunesimo secolo”, ma cosa significa questo? Vale ancora la pena di investire in un linguaggio che è sul mercato ormai da vent’anni? La risposta è sì, scopriamo perché.

A differenza di Cobol, Java sta continuando a evolvere nel corso del tempo e si sta consolidando come tassello chiave nelle architetture informatiche delle aziende.

Una lista di vantaggi e caratteristiche non indifferente, da tenere ben in considerazione per la propria formazione come sviluppatore!

Junior Java Developer: che formazione e conoscenze deve avere?

Nella nostra esperienza abbiamo visto che una laurea triennale o specialistica in Informatica o Ingegneria informatica è un elemento importante per la formazione e la crescita dei nostri sviluppatori.

Ma l’università da sola non basta: un percorso universitario contribuisce non tanto alla preparazione tecnica sul linguaggio in sé, ma piuttosto a sviluppare una forma mentis logica utile a sviluppare un metodo di lavoro efficace nei processi di problem solving. La tecnica si forma poi con l’esperienza sul campo, accanto alla quale non devono mancare curiosità (utile soprattutto per esplorare e rimanere sempre aggiornati) e passione che garantiranno un percorso di crescita costante sia personale che professionale.

A contorno dello specifico linguaggio di programmazione, sono sicuramente ben valutate le figure con le seguenti conoscenze:

  • IDE: IntelliJ, Eclipse;
  • Strumenti di versioning: Git;
  • Strumenti di build e gestione dipendenze: Maven;
  • Framework: Spring, Spring Boot, JPA, Hibernate;
  • Architetture API: SOAP, REST;
  • Portal Server: Liferay;
  • Linguaggi di markup: HTML;
  • Altri linguaggi di programmazione: SQL, Javascript;
  • Conoscenza di tecnologie Front-End: CSS, Angular.js, React, Bootstrap.

Oltre alle competenze più tecniche non possono mancare alcune soft skills fondamentali, quali:

Spiccate doti di problem solving
Predisposizione a lavorare in team
Motivazione
Flessibilità
Curiosità

Cosa accade dopo l’assunzione in Intesys?

In Intesys i professionisti junior vengono solitamente inseriti all’interno di progetti al fianco di persone senior più esperte per permettere una crescita veloce e in linea con gli standard aziendali.

Oltre a questo obiettivo iniziale, uno Junior Java Developer seguirà un percoso di formazione per ampliare le sue conoscenze e diventare sempre più autonomo nello sviluppo di soluzioni di integrazione di tipo Enterprise in processi di gestione ed elaborazione di dati interni alle aziende operative in mercati B2C, B2B o B2B2C.

In Intesys, come fornitori di servizi digitali, interagiamo con clienti afferenti ai settori più diversi: una realtà che dà la possibilità di prender parte a vari progetti anche contemporaneamente e sviluppare soluzioni ad hoc per contesti diversi, senza rimanere “fissi” su un solo ambito.
L’ideale per chi vuole crescere esplorando, sperimentando e restando al passo coi tempi.

Prospettive di crescita: il futuro del Java Developer

Il linguaggio Java è un mondo tutto da esplorare e può aprire molte strade a tutte le persone che decidono di cimentarsi, da un punto di vista tecnico ma anche da quello lavorativo.
Ecco alcune prospettive accessibili in Intesys attraverso questo tipo di percorso:

  • Back-end Software Developer: si specializza nel linguaggio Java e nelle tecnologie correlate;
  • Fullstack Software Developer: è una strada di formazione e specializzazione a 360°, sia server side che client side;
  • Android Mobile Software Developer: non si tratta di un passaggio immediato, ma essendo i linguaggi Android e Kotlin derivati da Java lo sviluppatore può apprendere e crescere velocemente in questo ruolo, integrando la propria formazione con un po’ di studio di concetti mobile;
  • Technical Manager: si occupa principalmente delle soluzioni tecnologie coinvolte e Architettura, ed è il coordinatore di team a livello tecnico, analisi tecniche e funzionali;
  • Project Manager: guida il team di sviluppo verso l’obiettivo richiesto del cliente, intercetta le necessità del cliente e le traduce in soluzioni coinvolgendo il reparto tecnico e il cliente; gestisce carichi, costi, tempi e qualità del progetto.
Nicola Baiocco

Author Nicola Baiocco

More posts by Nicola Baiocco

Lascia un commento

CANDIDATI