Developer & IT Specialist

Gestire architetture complesse: il ruolo dell’API designer

By 4 Giugno 2021Luglio 23rd, 2021Nessun commento

Le API e la loro gestione stanno conquistando sempre più importanza nel mondo delle architetture IT moderne: sono infatti una delle componenti centrali su cui poggia il concetto di architettura evolutiva, capace per design di rispondere in modo rapido e scalabile ai continui input del mercato.
Questo tipo di architetture e i relativi progetti portano con sé delle complessità a livello di design, sicurezza e governance che richiedono sempre di più una figura specializzata all’interno dell’azienda, in grado di connettere il mondo backend con le necessità di business: un ruolo di ponte che spetta all’API designer.

Architetture API: esigenze in continua evoluzione

L’utilizzo delle API si sta allargando sempre di più, ma questo comporta anche il sorgere di necessità a livello di IT governance:

  • Bisogna governare la complessità di sistemi composti da un numero crescente di API;
  • Bisogna garantire l’omogeneità del design;
  • Bisogna garantire l’applicazione di policy di sicurezza;
  • Bisogna abilitare i vari fruitori a integrarsi con le API dell’azienda in modo efficace;
  • Bisogna favorire l’evoluzione dell’architettura nel tempo.

Il mondo delle API porta con sé anche il tema caldo dei microservizi, con API che vengono implementate a livello di singoli servizi interdipendenti e scalabili.

Stiamo parlando di tematiche architetturali che sono in continua evoluzione: gli standard di modellazione delle API raggiungono nel tempo nuovi livelli di maturazione che portano a scartare soluzioni antecedenti o ad approcciare tecnologie ad alto tasso di innovazione, come per esempio GraphQL, spesso senza la garanzia di una diffusione futura più ampia.

Cosa implica per le risorse IT di un’azienda?

La funzione HR nella sua ricerca di risorse IT deve iniziare a mettere a fuoco le necessità di IT governance dell’azienda e identificare figure che abbiano:

  • La conoscenza dei framework di sviluppo delle API e dei protocolli;
  • La capacità di calare le API nel contesto aziendale, occupandosi dei tempi di risposta, la messa in sicurezza, la generazione di analytics e di informazioni di auditing.

Per fare questo, uno sviluppatore backend evolve nella figura dell’API designer, che funge da ponte tra chi dal mondo business offre funzionalità attraverso le API e i developer, mettendo a frutto l’esperienza maturata dal background di sviluppo:

L’API designer inserisce le funzionalità nel sistema azienda, allargando lo sguardo rispetto alla mera implementazione di un servizio.

Non si tratta più ‘solo’ di uno sviluppatore, ma di una figura che, nell’accezione di API come prodotto, affianca o incarna anche il ruolo dell’API Product Manager.

Di cosa si occupa l’API designer?

L’API designer si inserisce in un contesto di containerizzazione e flessibilità nella realizzazione delle architetture di nuova generazione, legate a competenze e know-how che lo sviluppatore backend deve sempre di più avere nel proprio bagaglio.

Oggi, infatti, le API vengono rilasciate in un’infrastruttura sempre più cloud oriented, sia che si tratti di public cloud che di private cloud. A proposito di rilascio, un altro elemento centrale nell’azione dell’API designer è dato dalla conoscenza dei vincoli infrastrutturali e della destinazione d’uso, che devono orientare la fase di design e sviluppo dei servizi.
Queste conoscenze sono a carico dello sviluppatore java backend per lo sviluppo di architetture flessibili: il passaggio evolutivo effettuato dall’API designer è inserirle nel sistema azienda e collegarle agli obiettivi di business.

Le attività svolte dall’API designer devono infine inserirsi in un percorso di sicurezza, che metta al centro la cultura di fare software in modo sicuro a partire dalle operazioni svolte dallo sviluppatore backend. Alla base sta l’acquisizione delle conoscenze specifiche per il mondo API, a livello di:

  • Tecnologie;
  • Metodologie;
  • Processi di gestione e rilascio.

Per fare questo, l’API designer deve entrare nel ciclo di vita delle API, imparando a utilizzare prodotti di API Management e di Access Management.

Progetti complessi per crescere

Nei nostri team gli sviluppatori si interfacciano con molte figure diverse, come i frontender, i visual designer, i marketer e i commerciali, dando vita a progetti che richiedono la capacità di gestire le complessità di architetture flessibili, non più monolitiche: in questo ambiente, i junior java developer sono incentivati a crescere e a costruire un percorso che li porti a diventare sviluppatori java senior, che hanno l’opportunità di continuare a formarsi ed evolvere in API designer.

Di cosa si occupa il Developer in Intesys

Paolo Quaglia
Software Developer
Denis Signoretto

Author Denis Signoretto

More posts by Denis Signoretto

Lascia un commento

CANDIDATI