Skip to main content
Il mondo del lavoro digitale

Lavoro nel 2022: come è evoluto il settore digital?

Gli employer del settore digitale devono mettere al centro della loro offerta i nuovi bisogni dei lavoratori: scopriamo quali.

Di 8 Febbraio 2022Febbraio 25th, 2022Nessun commento

Con la maturazione del digitale, anche il mercato del lavoro che ruota attorno a questo settore sta subendo importanti evoluzioni: soddisfare i bisogni degli individui diventa sempre più centrale per essere degli employer competitivi, capaci di attirare e mantenere i talenti nel corso del tempo.
Scopriamo cosa rende oggi un’offerta di lavoro competitiva su questo mercato.

Favorire il dialogo tra employer e candidati

All’interno di un settore digitale che continua a crescere ed espandersi con numeri a doppie cifre, i candidati con i quali le aziende oggi si devono confrontare sono figure sempre più attive, che richiedono da parte dei datori di lavoro un dialogo aperto e trasparente: si parla di reciprocità nella domanda e nell’offerta di lavoro, una leva sempre più potente sia per il recruitment che per la scelta dell’employer.

Le informazioni fornite dall’employer e il modo nel quale si pone nel dialogo con i candidati sono fondamentali per essere scelti da nuovi talenti.

Si potrebbe dire che oggi sono i candidati a intervistare le aziende durante i colloqui, motivo per cui diventa fondamentale raccontare nello specifico i progetti nei quali la risorsa verrà coinvolta e qualificare il modello di lavoro passando attraverso il team di lavoro in cui verrà inserita. Al giorno d’oggi, infatti, il posizionamento della società rappresenta una scelta a priori per il collaboratore che si candida: l’offerta lavorativa diventa il driver più influente e strategico.

Al centro della selezione va quindi messo il valore delle proposte progettuali e aziendali, che tendenzialmente rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • Contratti della categoria “Time and materials”, conosciuti anche come Body Rentals: l’azienda vende le competenze e il lavoro delle proprie persone con una tariffa a giornata;
  • Lavoro su prodotti e servizi digitali di alto livello, inserendo le persone dentro a team di sviluppo per prodotti full digital oppure accoppiati a prodotti fisici per renderli più competitivi sul mercato;
  • Aziende che lavorano con driver evolutivi di tecnologia su progetti multibusiness per aziende di classe enterprise, appartenenti a diverse industry.

Come Intesys, abbiamo scelto di collocare la nostra offerta nella terza categoria, garantendo valore all’employee grazie a una vista che spazia su diversi mercati e al contatto con tecnologie avanzate di ultima generazione, che amplificano esponenzialmente l’arricchimento del bagaglio di competenze professionali.

Mettere i bisogni della persona al centro dell’offerta di lavoro

Per poter essere competitiva sul mercato attuale, l’offerta di lavoro delle aziende deve rafforzare la centralità dei bisogni del candidato, progettando percorsi che tengano in considerazione le domande, le difficoltà e le esigenze del singolo individuo. Per fare questo, la proposta di lavoro deve coniugare alcuni aspetti chiave:

Attenzione alla persona

Il collaboratore deve essere seguito su base annuale da parte della funzione HR, coinvolgendolo in un progetto di formazione continua finalizzato a individuare la traiettoria di sviluppo professionale e organizzativa che potrebbe seguire negli anni.

Suite di servizi

La persona deve poter lavorare al proprio meglio, compatibilmente con le sue caratteristiche e i suoi bisogni, per esempio conciliando il lavoro con la vita personale e lo smart working: le policy oggi si attestano in media con 2 giorni da remoto e 3 in azienda.

Identità aziendale e valori

Occorre delineare un modello di trasmissione dei valori dell’azienda, promuovendo una linea sana, coerente e vicina con i valori personali dei collaboratori. Si tratta dell’elemento che oggi impatta maggiormente sull’abbassamento dei tassi di turnover.

Formazione “on the job”

È importante fornire spazi di creatività tecnica, di sviluppo delle competenze nei progetti aziendali e di ascolto rivolto ai collaboratori in merito alle loro idee e alle competenze che portano magari da esperienze pregresse, trasformando il tutto in asset “core” per l’azienda.

Organizzazione del lavoro e autonomia

Garantire un sistema organizzato ma non tipicamente gerarchico. Fornire linee guida e obiettivi contando sull’autonomia e sulla responsabilità di tutti i collaboratori è il modo di lavorare che in questa nuova rivoluzione riteniamo imprescindibile.

Gestire l’equilibrio tra risorse junior e senior

La rentention delle risorse di valore dipende anche da come vengono bilanciate le componenti junior e senior all’interno dei propri team. Con la maturazione del mercato digital, infatti, oggi le aziende che operano nel settore presentano al proprio interno anche seniority di 55 anni: è necessario costruire delle squadre variegate, in modo tale da generare valore apportando i giusti livelli di esperienza, etica e valori.

Le figure junior vanno inserite in ruoli definiti ma sufficientemente flessibili da permettere loro di esprimersi, portando dentro all’azienda nuove tecnologie, propulsione, energia e creatività professionale, linfa vitale per team più abitudinari.
La crescita professionale può essere proposta anche attraverso percorsi formativi finalizzati all’assunzione. Per esempio, nel 2022 con Intesys daremo vita a un’Academy sul progetto open source e no profit Open Hospital, un software destinato alle strutture ospedaliere dei Paesi in via di sviluppo. Il progetto ha l’obiettivo di creare una fucina di talenti: verranno selezionati fino a 4 stagisti full time retribuiti per ogni semestre, divisi tra backend e frontend, che verranno formati sulle migliori tecnologie del momento sotto la guida delle nostre figure senior; al termine del percorso verranno offerti dei posti di lavoro in Intesys sulla base del talento e dei valori espressi.

Scopri di più sul progetto Open Hospital

Le aziende digitali devono mettere al centro le figure professionali con una maggiore seniority, dando loro un ruolo proattivo nella coprogettazione dell’offerta e inserendoli all’interno dei processi creativi e strategici. Questo passaggio permette di agganciarli maggiormente agli obiettivi aziendali, non limitandoli a meri ruoli di execution ma ottenendo un maggiore ritorno di valore rispetto alle scelte tecnologiche e alla gestione dei progetti.

Costruire una proposta di valore per i candidati, che mette al centro la loro crescita e le loro caratteristiche personali, è un tassello imprescindibile per creare un luogo di lavoro attrattivo e positivo, capace di radunare e trattenere nel tempo risorse di talento e preservando in questo modo la competitività dell’azienda sul mercato nel medio-lungo termine.

Articoli correlati

Filter

Il mondo del lavoro digitale

Lavoro nel 2022: come è evoluto il settore digital?

Gli employer del settore digitale devono mettere al centro della loro offerta i nuovi bisogni dei lavoratori: scopriamo quali.

Developer & IT Specialist

Frontend Developer: le 10 competenze chiave

Il Frontend Developer è una figura sempre più richiesta: scopriamo insieme le skill di cui non può fare a meno.

CSR & Sostenibilità

Carbon Footprint: come monitoriamo il nostro impatto ambientale

Perché è importante calcolare la Carbon Footprint di un'azienda? Scopri come monitoriamo il nostro impatto ambientale.

Developer & IT Specialist

Gestire architetture complesse: il ruolo dell’API designer

Le architetture evolutive richiedono la capacità di coniugare backend e obiettivi di business: un compito che spetta all'API designer.

Ti piacerebbe lavorare con noi?

Scopri le nostre posizioni aperte

Iscriviti alla newsletter

  • Hidden
CANDIDATI