Intesys dal 2006 pone la Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI) come pilastro del proprio agire

Con RSI si intende l’integrazione su base volontaria, da parte dell’impresa, di preoccupazioni sociali, etiche ed ambientali.

La RSI offre un insieme di valori su cui costruire una società più coesa e su cui basare la transizione verso un sistema economico sostenibile:

  • Coesione sociale
  • Cultura
  • Valori umani
  • Rispetto dell’ambiente

Intesys dal 2006 pone la Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI) come pilastro del proprio agire

Con RSI si intende l’integrazione su base volontaria, da parte dell’impresa, di preoccupazioni sociali, etiche ed ambientali.

La RSI offre un insieme di valori su cui costruire una società più coesa e su cui basare la transizione verso un sistema economico sostenibile:

  • Coesione sociale
  • Cultura
  • Valori umani
  • Rispetto dell’ambiente

Cosa significa “Impresa Socialmente Responsabile”?

  • Fornire informazioni complete in merito al prodotto o servizio.
  • Rispettare le leggi, i regolamenti ed i contratti.
  • Porre attenzione a sviluppare un buon clima aziendale.
  • Investire in salute e sicurezza.
  • Investire in formazione e aggiornamento.
  • Preoccuparsi dell’impatto delle proprie attività sulla società e l’ambiente.
  • Contribuire allo sviluppo sostenibile della società a 360 gradi.
  • Tenere conto delle aspettative delle parti interessate (gli stakeholder).

Cosa significa “Impresa Socialmente Responsabile”?

  • Fornire informazioni complete in merito al prodotto o servizio.
  • Rispettare le leggi, i regolamenti ed i contratti.
  • Porre attenzione a sviluppare un buon clima aziendale.
  • Investire in salute e sicurezza.
  • Investire in formazione e aggiornamento.
  • Preoccuparsi dell’impatto delle proprie attività sulla società e l’ambiente.
  • Contribuire allo sviluppo sostenibile della società a 360 gradi.
  • Tenere conto delle aspettative delle parti interessate (gli stakeholder).

Report di sostenibilità

Dopo il nostro primo Report di Sostenibilità (anche detto “Bilancio Sociale”) relativo all’anno 2015, abbiamo quest’anno introdotto un’innovazione importante con la pubblicazione del secondo report, questa volta relativo al biennio 2016-2017, consultabile solamente in interattivo (desktop o mobile).

L’impostazione è “compliant” con lo standard di rendicontazione GRI 3.0 ed è da questo standard che abbiamo mutuato le sezioni più significative del report: Dimensione Economica, Sostenibilità Ambientale, Condizioni di Lavoro, Diritti Umani, Responsabilità di prodotto, Anticorruzione e Comunità Locali,  Sponsorizzazione e attività a impatto sociale e ambientale.

Il Report di Sostenibilità continua ad essere per noi un traguardo importante per far conoscere a tutti i portatori di interesse nei confronti della azienda quali sono le nostre attenzioni e i nostri numeri su temi sociali e ambientali oltre che economici.

Consulta il Report di Sostenibilità 2016-2017

I nostri progetti

  • Perseguendo il nostro impegno per l’ambiente, siamo diventati partner di Lifegate e disponiamo di un impianto fotovoltaico per la produzione autonoma di energia elettrica pulita.
  • Grazie all’adozione di soluzioni per la salute e la sicurezza dei dipendenti sul posto di lavoro, siamo certificati LavoroSicuro secondo le linee guida UNI-INAIL.
  • Partecipiamo a iniziative di informatica sociale, utilizzando strumenti e prodotti software di tipo open-source.

Crediamo in un’informatica aperta e socialmente responsabile.

Global Compact

A partire dalla fine del 2015, figuriamo tra le realtà aderenti al Global Compact, iniziativa delle Nazioni Unite nata per diffondere, tra le imprese di tutto il mondo, i principi di rispetto dei diritti umani, condizioni di lavoro eque, attenzione all’ambiente, iniziative anti-corruzione e sviluppo sociale.
La nostra scheda è accessibile sul sito globale UNGC.

ISF – Open Hospital

La collaborazione tra Intesys e Informatici Senza Frontiere, di cui siamo soci, ha l’obiettivo di sostenere il progetto Open Hospital, software a supporto delle realtà ospedaliere del Terzo Mondo pensato per migliorare e velocizzare le operazioni gestionali quotidiane. Dal 2015 abbiamo attivato un progetto di Volontariato di Impresa per il sostegno al progetto Open Hospital, un software open source per la gestione di ospedali rurali nei paesi in via di sviluppo (specialmente in Africa). In concreto diversi nostri dipendenti, provenienti da varie aree e con diverse competenze, mettono a disposizione tempo di lavoro (e anche extralavoro secondo la loro disponibilità) per la promozione del progetto (sito internet, marketing online, sviluppo software). Col nostro contributo vogliamo che il software cresca e si diffonda più rapidamente, nella speranza di migliorare le condizioni di vita delle zone del mondo in maggiore difficoltà.
Leggi i dettagli e le varie tappe del progetto sul nostro Journal.

ISF – Open Hospital

La collaborazione tra Intesys e Informatici Senza Frontiere, di cui siamo soci, ha l’obiettivo di sostenere il progetto Open Hospital, software a supporto delle realtà ospedaliere del Terzo Mondo pensato per migliorare e velocizzare le operazioni gestionali quotidiane. Intesys ha attivto dal 2015 un progetto di Volontariato di Impresa per il sostegno al progetto Open Hospital, un software opensource per la gestione di ospedali rurali nei paesi in via di sviluppo (specialmente Africa). In concreto diversi dipendenti Intesys, provenienti da varie aree e con diverse competenze, mettono a disposizione del progetto del tempo di lavoro (e anche extralavoro secondo la loro disponibilità) per la promozione del progetto (sito internet, marketing online, sviluppo software)). Col nostro contributo vogliamo fare in modo che il software cresca e si diffonda più rapidamente, nella speranza di migliorare le condizioni di vita delle zone del mondo in maggiore difficoltà.
Sul blog di intesys, cercando per la voce “open hospital”, si possono trovare i post che illustrano vari dettagli e varie tappe del nostro impegno.

Medici con l’Africa CUAMM

A fine 2017 abbiamo lanciato l’iniziativa “Regala un’ora del tuo stipendio” per raccogliere fondi da destinare al CUAMM per l’emergenza SudSudan. Il costo aziendale totale “lasciato” dai dipendenti con la donazione di un’ora di stipendio è stato poi radoppiato dall’equivalente cifra messa a disposizione dalla azienda per un totale di 1800€. Medici con l’Africa Cuamm è una organizzazione italiana che si spende per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Una avventura umana e professionale di oltre 1.600 persone inviate in 41 paesi di intervento, soprattutto in Africa, per portare cure e servizi anche a chi vive nelle località più povere del mondo. CUAMM lavora a stretto contatto con Informatici Senza Frontiere, un doppio legame con Intesys che ci motiva a porre attenzione alle loro iniziative.

Open Hospital a Adwa e Shiré

Il nostro impegno per il progetto Open Hospital ci ha portato a dare supporto tecnico in nord Etiopia a due missioni che gestiscono cartella clinica e farmacia di due ospedali con il software Open Hospital. La missione Kidane Mehret delle Salesiane di Don Bosco ad Adwa e la missione delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida a Shiré. Contribuiamo con supporto tecnico in remoto e sviluppo di personalizzazioni del software OH su richiesta.

Open Hospital a Adwa e Shiré

Il nostro impegno per il progetto Open Hospital ci ha portato a dare supporto tecnico in nord Etiopia a due missioni che gestiscono cartella clinica e farmacia di due ospedali con il software Open Hospital. La missione Kidane Mehret delle Salesiane di Don Bosco ad Adwa e la missione delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida a Shiré. Contribuiamo con supporto tecnico in remoto e sviluppo di personalizzazioni del software OH su richiesta.

Sostenibilità ambientale

Dal 2012 Intesys utilizza per contratto esclusivamente energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, utilizza esclusivamente energia elettrica per il riscaldamento della sede e dispone dal 2014 di un impianto fotovoltaico di 6kwh per la produzione autonoma di energia elettrica pulita. Il nostro consumo Energia Elettrica per il 2017 è stato di 188,2Mwh ESCLUSIVAMENTE da fonte rinnovabile per un totale di più di 107 tonnellate di CO2 non immessa in atmosfera .

Charity

Nel corso del 2018, per un totale di 3000€ abbiamo sostenuto due iniziative nei paesi in via di sviluppo. La ONLUS “Operazione Mato Grosso” che opera in America Latina e il progetto agricolo della Missione Kidane Mehret di Adwa, che già sosteniamo con il supporto informatico a Open Hospital.

Charity

Nel corso del 2018, per un totale di 3000€ abbiamo sostenuto due iniziative nei paesi in via di sviluppo. La ONLUS “Operazione Mato Grosso” che opera in America Latina e il progetto agricolo della Missione Kidane Mehret di Adwa, che già sosteniamo con il supporto informatico a Open Hospital.

Sosteniamo il software open source

Riteniamo che le implicazioni sociali del software libero siano notevoli e positive perché la condivisione aperta del sapere non permette a un gruppo ristretto di persone di sfruttarne la conoscenza per acquisire posizioni di potere. Questo vale in particolare in ambito tecnologico.

Inoltre, con il modello di sviluppo condiviso del codice, è promossa la cooperazione delle persone, che tendono naturalmente ad organizzarsi in comunità, spesso senza fini di lucro.

Le nostre storie di trasformazione digitale sono sempre di più supportate da framework tecnologici di tipo open source perché la conoscenza sia aperta e i vendors non possano bloccare le esigenze di sviluppo tecnologico delle aziende. In particolare partecipiamo attivamente a due importanti progetti opensource: Liferay Community e jHipster.

Social ICT LAB

Il mondo del lavoro, in continuo cambiamento, sta ponendo nuove sfide e gli studenti necessitano di strumenti utili a orientarsi efficacemente nell’ambito delle scelte professionali sin dalle scuole superiori. Per questo Intesys ha ideato Social ICT Lab in collaborazione con l’ITIS Guglielmo Marconi di Verona (link al sito della scuola).

Social ICT Lab è un progetto di alternanza scuola lavoro che permette di acquisire capacità di sviluppo software con gli strumenti e le metodologie più avanzati per lo sviluppo di applicazioni web, quali Single Page Application, API management, System design e User Interface Kit.

L’aspetto sociale del progetto è l’ambito di applicazione delle tecnologie: durante lo stage vengono approfondite tecniche e metodologie per estendere il software Open Hospital di Informatici Senza Frontiere (link a open hospital).

Social ICT LAB

Il mondo del lavoro, in continuo cambiamento, sta ponendo nuove sfide e gli studenti necessitano di strumenti utili a orientarsi efficacemente nell’ambito delle scelte professionali sin dalle scuole superiori. Per questo Intesys ha ideato Social ICT Lab in collaborazione con l’ITIS Guglielmo Marconi di Verona (link al sito della scuola).

Social ICT Lab è un progetto di alternanza scuola lavoro che permette di acquisire capacità di sviluppo software con gli strumenti e le metodologie più avanzati per lo sviluppo di applicazioni web, quali Single Page Application, API management, System design e User Interface Kit.

L’aspetto sociale del progetto è l’ambito di applicazione delle tecnologie: durante lo stage vengono approfondite tecniche e metodologie per estendere il software Open Hospital di Informatici Senza Frontiere (link a open hospital).

Vuoi saperne di più su di noi e su come lavoriamo?

Contattaci